SANTA  PASQUA    2015

                                                                             “  L’ Amore non è amato…”

                                                                 piangeva San Francesco, meditando la Passione del Signore

                                                                Oggi noi sappiamo vedere il Signore che soffre?

                                                                           La gioia della Pasqua scaldi i nostri

                                                                       cuori, purifichi i nostri sentimenti perché possiamo

                                                                      incontrare il Risorto che cammina con noi, con i fratelli!

 

Carissimi Alessandro e Massimo e tutto il gruppo CERCU IABRI,

Buona Pasqua! Celebriamo l’Amore che ha dato tutto per noi per restituirci la felicità di essere figli di un Padre che ci ama immensamente.                                                                                                                  La gioia del Risorto trasformi i piccoli gesti della nostra vita  in gocce d’amore per quanti avviciniamo : un sorriso, un piccolo servizio, un gesto di carità, una richiesta di perdono, l’offrire il perdono, un aiuto disinteressato, un tempo di ascolto, una preghiera,……….Il Risorto cammina con noi come con i discepoli di Emmaus, a noi saperlo riconoscere.

Come state? Spero bene. Che il Signore vi doni salute , pace e serenità per il futuro. Qui in Guinea la situazione a poco a poco sta migliorando; l’attuale Governo sta veramente lavorando per il bene del Popolo, sta mettendo ordine nel campo dell’istruzione con il controllo ferreo delle scuole a tutti i livelli, esigendo trasparenza, competenza…è un lavoro lungo ma che sta già dando i primi frutti e speriamo che si continui in positivo  . Nel settore della salute c’è, a piccoli passi, un miglioramento sensibile. Siamo ancora in situazione di all’erta per via dell’ebola, è in atto un miglioramento della visibilità della Città di Bissau con più igiene per le strade e nei vari mercati.

Per noi qui a Brà il nostro ambulatorio è sempre molto frequentato sia per la disponibilità  sia per l’attendimento attento, rispettoso e dignitoso, sia per l’accompagnamento di vari casi gravi , che son sempre più numerosi e imprevisti. Così pure  il Centro di Recupero Nutrizionale che segue i bambini denutriti, i gemelli e gli orfani, Centro che affianca l’ambulatorio e che lavora in collaborazione soprattutto in casi di malattia.

Ammiro e stimo le mie consorelle per la pazienza, il sorriso, nonostante la stanchezza , la disponibilità continua, la capacità di collaborare in armonia con gli infermieri e altri collaboratori. Il sorriso dei bambini, lo sguardo luminoso e riconoscente delle mamme sono una molla per continuare con fiducia e speranza. Nonostante le difficoltà che si incontrano, vale la pena amare e servire questi nostri fratelli.

Anche la scuola materna  continua con l’impegno delle suore ed educatrici : i bambini rispondono bene nel campo educativo e sono coinvolti anche i genitori. Dall’85, anno in cui siamo arrivate  in Guinea, ne sono stati fatti di passi!

Continuiamo la nostra presenza in Parrocchia nell’accompagnare vari gruppi  , nella disponibilità ad animare incontri e ritiri, nella catechesi, nell’accogliere e ascoltare  quanti desiderano un consiglio , una spiegazione o anche solo per parlare delle proprie difficoltà . In questo tempo di Quaresima c’è un intenso fermento di iniziative , sia per il tempo proprio che stiamo vivendo, sia perché c’è la preparazione immediata al Battesimo e alla Cresima. Lo stesso entusiasmo e impegno lo si vive qui a Brà, comunità centrale, sia nelle altre comunità che appartengono alla parrocchia che sono 4, che potrebbero essere altrettante parrocchie per il numero di cristiani ,di catecumeni e simpatizzanti. La chiesa  di Brà, che quando fu costruita pareva molto grande , alle messe domenicali  è affollatissima,  molti restano fuori e  partecipano alla S. Messa con devoto raccoglimento come se fossero dentro. Così pure a Plaque 1  , dove partecipano le nostre consorelle di Breni; a Plaque 2 invece   la comunità si raduna sotto un “cajueiro”, una cattedrale naturale che già in sé invita a lodare il Signore. La celebrazione della Via Crucis del venerdì, che viviamo nel Campo sportivo del Seminario  , è animata dai vari gruppi e la partecipazione è altissima dai bambini agli anziani e non hanno paura di inginocchiarsi per terra: c’è un raccoglimento straordinario, tutti pregano e cantano .

Per me continua il servizio alla fraternità, l’accompagnamento delle aspiranti e in tempi forti delle iuniores e mi rendo disponibibile alle varie necessità  e richieste. Faccio un buon esercizio mentale che mi ringiovanisce: aiuto nello studio o nella preparazione di incontri per cui passo dalla filosofia al portoghese, dalla storia alla geografia, dalla riflessione e meditazione del Vangelo alla conoscenza di Francesco e spiritualità francescana, dall’approfondimento dei Sacramenti agli aspetti fondamentali e necessari per una crescita umana equilibrata… dalle pentole alla preghiera comunitaria e personale….non ho tempo per annoiarmi, tutt’altro! La salute è buona ringraziando il Signore. Sto sperimentando nella mia vita la certezza della Sua Presenza e del suo Amore che mi accompagna, che mi solleva e conforta quando le difficoltà, che ci sono, tentano di prendere il sopravvento. Vale veramente la pena servirlo nei fratelli!

Rinnovo i miei auguri pasquali a ciascuno e vi assicuro la mia preghiera. La gioia del Risorto illumini la vostra vita! BUONA  PASQUA!

Con stima e riconoscenza    suor Maria Pia Garbui Francescana di Cristo Re

Bissau 14/03/2015

Un grazie di cuore per il vostro impegno a favore delle missioni, vi penso e ricordo con nostalgia, vi immagino sempre animati e entusiasti. Vi accompagno con la preghiera…non vi posso dimenticare per gli anni in cui abbiamo camminato assieme, per quanto ho ricevuto in conoscenza e in testimonianza di vita. Vi abbraccio ad uno ad uno!

Sr. Maria Pia