“Cari amici, scrivo queste righe per condividere con voi la nostra gioia.

Finalmente, dopo il periodo di chiusura della missione,  le suore sono tornate stabilmente ad abitare a Bedanda e stanno riprendendo le attività educative e pastorali. L’anno scorso a seguito di atti di violenza erano state costrette ad abbandonare temporaneamente la missione in attesa che la situazione si normalizzasse. Periodicamente sono tornate a Bedanda per incontrare la gente e valutare il da farsi. Questo periodo di pausa è stato  un tempo di preoccupazione e, insieme, di speranza. E’ stato occasione per pregare, discernere e valutare il prossimo futuro ed ora, finalmente si riapre. C’è una comunità nuova, composta anche di guineensi.

Mi piace pensare che questo tempo in apparenza negativo sia stato in realtà provvidenziale, utile ad abbandonare le “vecchie” certezze per spalancare le porte al futuro.

Con gioia mando a tutte le suore della missione, alla gente di Bedanda,  il mio personale abbraccio e quello di tutta Cercu Iabri, certo che sapranno valorizzare al massimo il contributo economico che la vostra e la nostra generosità metterà nelle loro mani.

Si dovranno fare dei lavori nel “Jardim Morena” e saremo felici di poter contribuire appena avremo delle notizie sulle necessità.

A presto

Alessandro Guidolin

Presidente Cercu Iabri Onlus