download (2)

In un mondo dove il progresso sta facendo passi da gigante, è veramente molto triste dover affrontare il problema della condizione della donna nel mondo, questo vuol dire che tutto ciò che l’uomo crede di aver raggiunto non è stato sufficiente per risolverlo.

Abbiamo quasi conquistato lo spazio, ma non siamo stati capaci di rispettare “l’altra metà del cielo”…..La DONNA, molto probabilmente la liberazione di quella parte dell’umanità definita “l’altra metà del cielo” è solo agli inizi.

Essere donna è la consapevolezza di avere la vita tra le mani e non poterne fare uso,

Tantissimi poeti e scrittori hanno usato fogli per scrivere sulla donna, fin dai tempi antichi, uno di loro scrisse che…quando si scrive di loro bisognerebbe intingere la penna nell’arcobaleno eppure ci ritroviamo ancora a parlare del suo non poter essere quello che è… Donna.

E’ difficile essere donna in molti paesi del mondo, ed è stato sempre così, ma oggi, in un’epoca in cui i diritti umani, sembrano doversi affermare sempre più, anche per questa metà dell’umanità dovrebbero scomparire tutte le forme di discriminazione che la storia ci ha lasciato. Eppure non è così, poiché le donne sono ancor oggi vittime di violazioni anche gravi dei loro diritti. Non si può disconoscere il raggiungimento di numerose tappe, ma abbiamo ancora molta strada da fare, anche nei paesi dove dicono di aver raggiunto il rispetto dei diritti umani, spesso ci sono lacune che vengono archiviate sotto banco. C’è ancora da fare e bisogna fare, non soltanto nelle leggi, quanto e soprattutto nella cultura e quindi nel modo di agire quotidiano. La donna: “Non ha bisogna di sentirsi in colpa di non essere abbastanza, non è così! lei e sempre lei deve rimanere ciò che è…..una donna.

Abbiamo saputo conquistare a fatica, il grande percorso della vita, raggiungendo grandi traguardi e posizioni eccellenti, ma tutto questo a caro prezzo, perchè la donna non può fermarsi, deve sempre dare prova della sua bravura, per non essere di nuovo schiacciata da una mentalità principalmente maschile. È esperienza comune entrare in contatto con donne che lavorano a tempo pieno e che, una volta a casa, diventano madri affettuose, mogli attente che si occupano della casa, amiche e confidenti. Il tutto, naturalmente, con la necessità di non smettere mai di essere attraenti e femminili. Se viene data loro una possibilità, possono fare di tutto.

“Fanno delle cose, le donne, alle volte, che c’è da rimanerci secchi. Potresti passare una vita a provarci: ma non saresti capace di avere quella leggerezza che hanno loro, alle volte. Sono leggere dentro. Dentro.” (Alessandro Barrico).

Donne Amiamoci….a tante di noi, vengono tagliate ancora le gambe e le ali per far si che rimangono schiacciate da quelle leggi e quei diritti che, in tanti paesi, l’uomo crede di avere, spesso le leggi non servono, dobbiamo cambiare la mentalità e il modo di pensare, anche se ci troviamo ai giorni nostri. Ci sono grandi uomini che con la loro volontà hanno saputo donare ed amare la donna con un grande spirito di umiltà e bontà, in altri invece prevale ancora l’istinto di possedere ed avere tutto e a tutti i costi, siamo noi, mamme di questi uomini, impariamo a far nascere nel loro cuore la passione di rispettare chi, accanto a lui potrà donargli ciò che più desidera, l’amore per la vita, l’amore di essere venuto al mondo da una donna. Insegniamo loro a proteggerla ora e sempre, in questo mondo che le appartiene, perchè se il mondo è una favola è grazie alle donne….